Che cos'è il 17 Marzo ?

20.03.2017

17 Marzo 1861: è la data di nascita dell'Italia.

Questa data è un punto fermo della nostra storia. Quali sono stati gli eventi che hanno condotto all'unità e alla realizzazione della costituzione , che compirà 70 anni?In storia abbiamo studiato un'Italia divisa in piccoli Stati , quello della Chiesa , Regno delle due Sicilie , Regno di Sardegna , Regno lombardo-veneto , un unico popolo frammentato in piccoli stati, con un denominatore comune : la lingua e la cultura.L'idea di unità nazionale ha incominciato a diffondersi all'inizio dell'Ottocento e diventa il tema fondante del dibattito risorgimentale .Quale Italia ? Per i moderati il nuovo Stato deve coinvolgere la monarchia sabauda con il raggiungimento graduale dell'Unità; per i democratici, la sinistra risorgimentale, il nuovo stato deve sorgere dal coinvolgimento del popolo dando vita ad una repubblica.Il primo tentativo di unificazione avviene con Carlo Alberto, re di Sardegna, che riesce momentaneamente ad annettere Milano, Parma e Venezia. Ma gli Austriaci hanno il tempo di reagire e sconfiggere le truppe piemontesi a Custoza. Finisce con l'armistizio del 9 agosto del 1848 e il ritiro dei Piemontesi. Nel frattempo Carlo Alberto concede lo Statuto Albertino, la prima costituzione del Regno di Sardegna. Il dado, comunque, è stato tratto e il processo è ormai iniziato. Camillo Benso, conte di Cavour, presidente del Consiglio del Regno di Sardegna provoca l'attacco austriaco: inizia così la seconda guerra d'indipendenza (1859).Una serie di vittorie permettono l'annessione di Toscana ed Emilia al Regno di Sardegna. Si aggiunge la "spedizione dei Mille", 1070 volontari" partiti da Quarto, sbarcati a Marsala l'11 maggio 1860, che sotto la guida di Garibaldi conquistano le terre in nome di Vittorio Emanuele II. In tutti i territori conquistati dall'esercito piemontese viene proclamato, attraverso plebisciti, l'annessione al Regno di Sardegna. Il 17 marzo 1861 a Torino si riunisce il primo Parlamento nazionale e Vittorio Emanuele II è proclamato primo re d'Italia.

La prima legge del Regno d'Italia è tratta dallo Statuto:

"Il Senato e la Camera dei Deputati hanno approvato; noi abbiamo sanzionato e promulghiamo quanto segue: Articolo unico: Il Re Vittorio Emanuele II assume per sé e suoi Successori il titolo di Re d'Italia. Ordiniamo che la presente, munita del Sigillo dello Stato, sia inserita nella raccolta degli atti del Governo, mandando a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge dello Stato. Da Torino addì 17 marzo 1861".

Con la promulgazione di questo articolo il 17 marzo 1861 nasce ufficialmente il Regno d'Italia.

Ciò però non indica un'unificazione definitiva, in quanto altri territori si uniscono successivamente Venezia (1866),Roma (1870), Trentino Alto Adige (1918) e Friuli Venezia-Giulia (1918).

Aurora Fabbri, Fatima El Maliani 3^ds